SALVEZZA GLOBALE E SVILUPPO ARMONICO

SALVEZZA GLOBALE E SVILUPPO ARMONICO

Cosa significa Salvezza Globale e Sviluppo Armonico.

Pronunciare “Salvezza Globale e Sviluppo Armonico” è per me uno dei momenti più emozionanti del Pilotaggio della Realtà di Grigori Grabovoi® ed è per questo motivo che ho scelto di dedicare un articolo a questo argomento.

L’esercizio di concentrazione si apre con queste quattro parole che hanno un profondo significato e sprigionano energia.

Prova adesso a ripeterle a voce alta, o se non ti è possibile, fallo mentalmente. 

Queste parole, che anticipano la frase in cui poniamo l’intenzione (altro aspetto fondamentale dell’esercizio) sono un pilotaggio di per sé (“Macro Pilotaggio”).
Prima di pilotare per noi stessi - microcosmo con lo scopo di raggiungere benessere psicofisico, obiettivi, armonizzare situazioni personali, scegliamo di spedire l’Informazione di benessere a tutto l’Universo - macrocosmo, augurando agli altri ciò che auguriamo a noi stessi.

Per questo semplice motivo, trovo questa frase meravigliosa e preziosa.

La prima chiave per comprendere cos’è un Pilotaggio della Realtà: “Salvezza Globale e Sviluppo Armonico” mi permette di essere Uno con il Tutto.

Quando auspico il Bene per il mondo intero e per tutti gli esseri umani sento il mio cuore espandersi e tutto dentro di me si acquieta, anche la mia voce cambia senza volerlo.

Inoltre, con Sviluppo Armonico possiamo intendere anche l’aprirsi alla possibilità che tutto si evolve rispettando i tempi e le modalità di ogni singola persona, in base al proprio percorso evolutivo, alle proprie scelte ed anche alla capacità di Accorgersi che tutto si trasforma. Sempre.


Personalmente aver integrato e compreso che i cambiamenti seguono un preciso ritmo, che non può avere forzature, è una preziosa presa di coscienza

Accogliere il principio di sviluppo armonico nella propria vita è senza dubbio di grande sostegno e ci permette di osservare, ascoltare e percepire situazioni ed emozioni da altri punti di vista. Allo stesso tempo ci apre alle infinite possibilità.

L'esercizio che ti propongo nell’audio è la parte iniziale del pilotaggio.

Eccolo qui:

ASCOLTARE se stessi: cosa accade nel proprio corpo, mente e spirito. 

Potrai ascoltarlo tutte le volte che vuoi, e ti chiedo di inviarmi un tuo feedback a info@coachingalchemico.it  se ti risuona, se ti è stato utile, e se vuoi condividere cosa è emerso. Tutto ciò che scriverai, rimarrà tra me e te, ovviamente. 

Il tuo messaggio mi è utile anche per comprendere come impostare i prossimi articoli che riguardano "Il Pilotaggio della Realtà” di Grabovoi e i suoi insegnamenti. 

Grazie 

Laura 

 

1. i contenuti di questo testo rivestono carattere puramente informativo e hanno l'unico scopo di portare a conoscenza il lettore del lavoro del matematico russo Grigori Grabovoi, che adduce alle possibilità dell'uomo di pilotare la propria realtà attraverso l'ausilio della consapevolezza, dell’immaginazione, della concentrazione su specifiche sequenze numeriche, forme geometriche, onde sonore, parti del corpo, etc.;

2. nonostante l'esposizione includa riferimenti ad alcuni disturbi psico-fisici in associazione a determinate sequenze numeriche (o altre tecniche) e che alla concentrazione su di esse venga attribuita da Grabovoi una riarmonizzazione dell'organismo, ciò non deve essere interpretato come un invito per farne un metodo di cura, né tantomeno un sostitutivo o ancorché suppletivo del parere del medico e/o terapeuta, ma semmai come un sostegno etico, morale ed umanitario nei confronti di chi accusa disagi di natura psicofisica, nonché uno stimolo per concentrarsi sul ristabilimento del proprio e dell'altrui stato di benessere psicofisico, nell'ambito di un progetto per il ripristino dell'armonia in se stessi e nel mondo;

3. la scrivente declina ogni responsabilità nel caso di interpretazione volutamente difforme delle informazioni contenute nella presente esposizione rispetto a quanto espressamente dichiarato ai punti precedenti e con particolare riguardo al punto 2.

No Comments

Give a comment