Obiettivi e resistenze: come superarle con le tecniche energetiche

Obiettivi e resistenze: come superarle con le tecniche energetiche

Molte volte puoi trovarti fermo in una terra di mezzo che si colloca fra la tua vita attuale e la vita che vorresti.

Di solito capita che nel tuo cuore e nella tua mente si accenda un obiettivo.

Ma puoi non riuscire a muovere nemmeno un passo nella sua direzione.

Oppure puoi avere iniziato a muovere questi passi ma incontrare resistenze, interne ed esterne.

Ti stupirà sapere che molte di queste resistenze sono strettamente collegate alle convinzioni limitanti che hai tu stesso, su quanto puoi avere successo, su cosa potrebbe succedere se avessi successo nel raggiungere il tuo obiettivo, sul fatto di avere o meno le capacità necessarie, oppure di meritare o meno di raggiungerlo.

Molte di queste convinzioni ti possono essere state trasmesse dalla famiglia, dalla scuola, da esperienze vissute o da giudizi che ti sono stati dati e che hai fatto tuoi e sono entrate nel tuo sistema di credenze su te stesso, sulla vita, e sugli altri.

In pratica non ti serve neppure che qualcuno sia ancora lì a giudicarti, perché puoi avere introiettato un sacco di schemi limitanti e questi ti possono influenzare anche se non ti ricordi neppure più da dove arrivano.

Se nel tuo cuore e nella tua mente c’è un obiettivo, se ancora non ti sei mosso, oppure se hai mosso i primi o svariati passi, ma stai incontrando delle resistenze, emotive, a livello di pensiero o perfino fisiche forse è il momento di portare attenzione al tuo sistema di credenze e lavorarci per lasciare andare ogni attaccamento emotivo collegato ad esse.

Ma prima di tutto fai un esperimento:

Focalizza il tuo obiettivo.

Scrivilo su un foglio per avere modo di fissarci di più l’attenzione.

Osserva ciò che hai scritto. Tocca il foglio. Posa il foglio sul pavimento ed esplora lo spazio intorno.

PORTA ATTENZIONE AL TUO CAMPO.

Che pensieri salgono?

Che emozioni salgono?

Che idee salgono?

Che sensazioni fisiche salgono?

Che energia senti?

Come stai?

Prendi appunti su ciò che hai percepito, pensato, sentito.

Inizia a stimolare il tuo sistema energetico.

Prendi la prima cosa che sale alla tua mente cosciente.

Continuando a stimolare il tuo sistema energetico ripeti.

Lascio andare ogni attaccamento emotivo a raggiungere l’obiettivo.

Lascio andare ogni attaccamento emotivo a non riuscire a raggiungere l’obiettivo.

ASCOLTATI.

PORTA ATTENZIONE AL TUO CAMPO.

SEGUI QUELLO CHE SALE.

USA LA FRASE COSI’:

Lascio andare ogni attaccamento emotivo a (ricordi, emozioni, pensieri, sensazioni, idee).

ASCOLTATI.

PORTA ATTENZIONE AL TUO CAMPO.

SEGUI QUELLO CHE SALE E APPLICA LA PROCEDURA SU TUTTO CIO’ CHE EMERGE ALLA TUA MENTE COSCIENTE.

Alla fine ascoltati.

Se qualcosa dovesse ancora creati fastidio puoi continuare a lavorarci o tornarci sopra in un secondo momento.

Ora che hai provato l’esperienza del rilascio puoi fissare su un foglio le credenze collegate al tuo obiettivo e lavorarle una dopo l’altra.

CHE COSA PENSI DEL TUO OBIETTIVO?

CHE COSA PENSI DI TE RISPETTO AL TUO OBIETTIVO?

CHE COSA PENSI DI TE RISPETTO A REALIZZARE IL TUO OBIETTIVO?

Parti dalle risposte che hai scritto.

Rileggile e utilizza su ciascuna la frase di rilascio, sia su quelle negative sia su quelle positive.

Ad esempio:

PENSO CHE IL MIO OBIETTIVO SIA DIFFICILE

Rilascio ogni attaccamento emotivo all’idea che questo obiettivo sia difficile.

No Comments

Give a comment