Non sono all’altezza, o forse si

Non sono all’altezza, o forse si

Anche una volta divenuti adulti può essere molto difficile ascoltare la propria voce, in un coro di altre voci, soprattutto quando si è sempre stati abituati a mettersi da parte per dar retta alle idee, ai consigli, ai sogni, alle opinioni di qualcun altro su di noi; quando ci è stato detto "che non valevamo abbastanza" e abbiamo imparato a crederci; o quando abbiamo vissuto delle situazioni che ci hanno portato a nutrire una idea di disvalore su noi stessi.

Oppure si può essere in grado di sentire la voce della propria anima ma non sentirsi all'altezza di realizzare i propri sogni, di seguire i propri desideri, o di manifestare se stessi così come si sentirebbe di fare.

Può essere accaduto che da bambini non si sia ricevuto l'amore di cui si avrebbe avuto bisogno, perché gli adulti non sono stati in grado di darlo, o perché erano presi da altro, o perché, anche con le migliori intenzioni, si sono verificate circostanze che si sono frapposte.

O ancora può essere che il modo in cui l'amore è stato manifestato non sia stato il più semplice da comprendere per quel bambino in particolare.

Ad esempio un genitore può avere fatto di tutto per il figlio, andando a lavorare anche 12-13 ore al giorno per non fargli mancare nulla, ma il bambino può avere percepito la sua assenza e la stanchezza al ritorno come mancanza di amore.

E il bambino in questione potrebbe addirittura aver maturato la conclusione di non essere all'altezza, di non valere abbastanza, di non poter meritare nulla nella vita.

Tutte queste, naturalmente, sono solo sommarie ipotesi di ciò che può avere portato un individuo a non pensarsi all'altezza si essere se stesso, di vivere la propria vita, di impegnarsi per i suoi desideri; e la tua particolare esperienza di vita invece può essere molto diversa, ma ciò che conta è che gli input qui sopra ci fanno da assist per utilizzare delle frasi di IEP per lavorare sulla sensazione di non essere all'altezza.

Come sempre ti chiediamo di assumere una posizione comoda, di trovare il tempo per te e di leggere e ripetere queste frasi possibilmente stimolando il tuo sistema energetico o tenendo le mani sul cuore (sinistra sopra il cuore e destra sopra la sinistra).

Fai un bel respiro profondo e leggi una frase alla volta prendendoti il tempo per portare a consapevolezza che cosa smuove in te e fa salire alla tua mente cosciente:

Rilascio ogni attaccamento emotivo a non sono all'altezza

Rilascio ogni attaccamento emotivo a non mi merito niente

Rilascio ogni attaccamento emotivo a non valgo abbastanza

Rilascio ogni attaccamento emotivo a non merito amore

Rilascio ogni attaccamento emotivo a non so cosa fare della mia vita

Rilascio ogni attaccamento emotivo a questa sensazione di non valere niente

Rilascio ogni attaccamento emotivo a non valere

Rilascio ogni attaccamento emotivo alla paura di non valere abbastanza

Rilascio ogni attaccamento emotivo al bisogno continuo di conferme che valgo abbastanza

Rilascio ogni attaccamento emotivo alla fantasia che non varrò mai abbastanza

Rilascio ogni attaccamento emotivo a non posso far nulla di buono nella mia vita

Rilascio ogni attaccamento emotivo a io non conto nulla.

Ovviamente puoi anche prenderti del tempo e stimolare il tuo sistema energetico "a caccia" di tutte le convinzioni, i ricordi, le idee e le fantasie che formano la base di questa permanente sensazione di disvalore.

Più cose emergono e più le lavori più energia potrai riportare in flusso nel tuo qui e ora al servizio della tua manifestazione e di una nuova felice ed armoniosa relazione d'amore con te stesso e di fiducia in te.

Scrivici per ogni dubbio, domanda, condivisione o per lavorare con noi.

info@coachingalchemico.it

No Comments

Give a comment