EFT e L’AMORE

EFT e L’AMORE

 

 

Ogni problema d'amore in età adulta è il risultato di un flusso di amore interrotto in età infantile.

Anche se i tuoi genitori hanno fatto del loro meglio, anche se hanno cercato di darti tutto l'amore possibile, anche quando gli altri adulti di riferimento intorno possono avere creato un clima di amore e supporto, tu potresti non aver percepito l'amore che avresti voluto, o potresti non averlo percepito nel modo in cui per te sarebbe stato più facile riceverlo, o ancora potresti essertelo visto venire a mancare a seguito di qualche evento tragico e indipendente dalla volontà di ciascuno.

 

Questo flusso interrotto potrebbe perfino essere inconscio, potresti non ricordare eventi, situazioni e interazioni che ti hanno fatto sentire l'amore come "mancante", ma ugualmente potresti essere spinto ad agire da un inconscio bisogno di compensazione che ti porta a cercare qualcuno là fuori che possa amarti incondizionatamente, come farebbe un genitore, dandoti finalmente ciò che non hai avuto da piccolo.

Questo bisogno inconscio insoddisfatto può impedirti di amare in maniera matura.

 

È ancora una volta portando consapevolezza alle tue zone d'ombra, alle ferite non sanate e ai meccanismi inconsci che puoi trovare liberazione da schemi infantili limitanti e copioni ripetitivi riguardanti le relazioni d'amore, superando la tendenza a ricreare i conflitti infantili.

 

Rimettere in scena gli stessi schemi é infatti semplicemente un tentativo del nostro sistema di portare in equilibrio qualcosa che per qualsiasi motivo è finito squilibrato, un'energia che risulta disarmonica in noi.

Tuttavia finché ci limitiamo a rivivere il copione senza comprenderlo e trasformarlo ci sentiamo vittime infelici di un destino infausto.

 

Per tornare ad avere potere sulla tua vita serve portare alla luce le proprie zone d'ombra.

 

Ecco che nella zona d'ombra della relazione amorosa spesso c'è la ricerca inconscia di persone con caratteristiche e tratti caratteriali del genitore di cui abbiamo percepito meno l'amore, ma talvolta anche dell'altro.

Finché proiettiamo sulla ricerca del partner l'immagine di uno dei nostri genitori e siamo impegnati nel tentativo di sanare una o più ferite del passato potremo vivere molto difficilmente una relazione di amore piena, matura e soddisfacente.

 

Per andare oltre il vissuto doloroso infantile serve portare a galla le emozioni irrisolte, gli attaccamenti emotivi ancora attivi, e trasformarli per liberare la nostra energia congelata in un film del passato.

Anche se ancora non sei consapevole dei meccanismi che rendono disarmonica l'area delle tue relazioni amorose, e sia che tu stia vivendo in una relazione o meno, c'è qualcosa che puoi fare subito per portare più consapevolezza ai tuoi schemi ed iniziare a trasformarli.

 

Prendi un foglio bianco, delle matite e una penna.

 

SCRIVI AL CENTRO DEL FOGLIO LA PAROLA AMORE.

Osservala.

Portaci la tua attenzione.

Nota cosa sale alla tua mente cosciente.

Prendi appunti su tutto ciò che emerge: pensieri, ricordi, convinzioni, idee e fantasie che puoi avere sull'Amore.

 

Per qualunque cosa hai appuntato, scrivi accanto, a matita, che emozione percepisci pensandoci.

Valuta se quello che hai scritto ti crea disagio, dando un voto da 1 a 10 sulla scala soggettiva di disturbo (in questa scala 1 significa che ti crea poco disagio e 10 moltissimo). Annota anche questo.

Metti la mano sul cuore, o se preferisci stimola il sistema energetico, e processa ogni cosa formulando una frase come la seguente a voce alta, se puoi, o anche a mente:

Anche se è emerso questo (pensiero, idea, fantasia, convinzione, ricordo) che influenza le mie relazioni amorose e mi crea disagio, tutto questo può cambiare e mi apro alla possibilità di elaborarlo.

 

Dopo aver processato ogni singolo elemento nota come è cambiata la tua percezione di disagio e riassegna un voto.

Ovviamente l'obiettivo è portare ogni elemento a 0, dove 0 significa che non ti crea più nessun disagio.

Se dovessero emergere troppe cose ricordati che puoi processarle in momenti diversi elaborando anche tutto quello che dovesse derivare dall'utilizzo della frase, sotto forma di pensieri, idee, ricordi, o convinzioni secondarie.

Se senti di avere bisogno di aiuto o vuoi raccontarci come è andato il tuo esercizio scrivici a 

 

 info@coachingalchemico.it

 

Saremo molto felici di risponderti e guidarti nella elaborazione delle tue questioni personali.

 

Che tu possa liberare sempre di più la tua energia e connetterti sempre più profondamente al tuo cuore.

 

 

No Comments

Give a comment